Fabio Malfatti

... il sapere è un bene che si moltiplica condividendolo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

fabiomalfatti.it

Pisa Lucca a/r risparmio soldi e vita ( 1kgCO2day )

E-mail Stampa PDF

Rieccoci con il tema, 1Kg di CO2 in meno oggi riflessione: Debbo andare a Pisa (in centro) da Lucca (vivo fuori Lucca) totale 51,2 Km andata e ritorno. ci va1kgco2day orizz 300pxdo in treno o in auto?

In auto emetterei 6,5 Kg CO2, mentre se vado in treno solo 0,84 Kg, quindi 5,66 Kg in meno e sarei a posto per quasi cinque giorni.
Ma il costo? In auto totale 21,94 € mentre in treno 9,64 € (risparmio 12,3 €)
Eh, ma però vuoi mettere il tempo? In auto Tempo 102,5' Treno 113,5' (impiego 11,5 minuti in più)
Quindi oltre 5Kg CO2 in meno, risparmio 12,3 € anche se ci metto circa 13 minuti in più.

Ma aggiungo che sul treno posso lavorare (o riposare) invece di stressarmi alal guida. quidi ho un ora di lavoro in più (66 minuti) ... quanto la valutate una vostra ora di vita?
Il treno ritarda? Poco male, lavorerò di più o mi rilasserò di più.

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Novembre 2019 13:44

#1kgCO2Day è possibile. Basta pensarci

E-mail Stampa PDF

#1kgco2dayOggi ho lanciato su Facebook l'hashtag #1kgco2day. 

In pratica come ridurre di un Kg al giorno al nostra 'obesità' in fatto di CO2 emessa. L'obiettivo è possibile e non troppo complicato da raggiungere pur mantenendo molte delle nostre abitudini. Forse non riusciremo tutti i giorni a fare 1Kg meno, ma da qualche parte occorre partire. Come fare?

Ci sono grandi azioni che hanno un impatto su tutto l'anno, come cambiare fornitura di energia elettrica, e piccole azioni, che cercherò di suggerire di volta in volta. Continute a leggere! 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Gennaio 2019 15:17

Empatia2: quando non ascoltiamo e parliamo di noi

E-mail Stampa PDF

Donne che si abbracciano. Da Huffington post ITA 09/04/2018
Tempo fa ho scritto un post sull'empatia. Ora ritorno sul tema, perchè leggere il post post di Celeste Headlee Oprah.com  e la traduzione in Italiano "L’errore che ho commesso con la mia amica in lutto"  mi ha aperto uno spiraglio sul fatto che spesso parlo di me, delle mie esperienze con l'idea di condividerle, ma in realtà a dall'altra parte non sempre vengono interpretate in quel modo.

Tutto dipente dalla 'situazione', certo. Non è un assoluto. Ma è vero, molte volte parlo troppo di me con l'intenzione di creare 'comunione' con l'altro/altra.  A volte è utile, per esempio se stiamo parlando di una idea. Assolutamente controproducente quando c'è da dare supporto all'altro/a, quando l'altra persona ha un problema. 

A volte il silenzio mi spaventa, altre volte penso di avere la cosa giusta da raccontare per far passare una idea, altre semplicemente voglio fare un esempio. Ma è sempre utile? Quante cose mi sono perso perchè on ho ascoltato? 

Vi consiglio di leggerlo sino in fondo, qualche minuto speso bene.  

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Settembre 2018 14:36

Tecnologie appropriate: soluzioni semplici per problemi complessi.

E-mail Stampa PDF

DA un paio di ore avevo problemi a masterizzare un cd audio. Immagine da BLog www.tencas.com post di Mario Tenuti

Alla Fine ho cmabiato supporto ed è andato tutto bnee, ma mi restava il dubibo su come riolvere il porblea di un errore così 'tecnologico'  "power calibration area error" ocn ImageBurn. Inizio a cercare e emergono le soluzioni più complesse, da aggioranenti firmware a reset dei DMA, ecc.

Poi mi capira un semplice articolo in Italiano, http://www.tencas.com/blog/articolo.asp?articolo=1375#commenti  e la soluzioen era veramente banale: un po di polvere sulal lente, rende complessa la calibrazione con alcuni supporti. Cotton fioc e delicatezza e tutto risolto!!

 

Ultimo aggiornamento Domenica 27 Maggio 2018 21:17

Polveri sottili ed ordinanze

E-mail Stampa PDF

FOnti pm10 pm2.5 EEA 2009Da oggi a Lucca e nella piana di Lucca (Comuni di Lucca, Capannori, Porcari, Altopascio e Montecarlo) vige l'ordinanza di divieto di uso di combustibili a biomassa (pellet escluso)  in stufe o caminetti che non garantiscano un rendimento energetico  >= 63% per cui è possibile utilizzare tutti p quasi tutti i camini, termo-camini,stufe e caldaie di nuova generazione, che in genere hanno rendimenti superiori la 63%. Per intenderci quelli che possono accedere ai contributi per l'adeguamento energetico.

Come al solito partiranno le discussioni di chi sia il maggiore responsabile delle emissioni di particolato, le auto, l'industria, i il riscaldamento. Una prima considerazione dovremmo dire: se 5 sindaci, di aree politiche differenti emettono un ordinanza simile forse qualche ragione c'è.

Le fonti di informazioni

Internet da accesso a molte informazioni, ma

Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Ottobre 2018 20:23

Pagina 1 di 5

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »