Fabio Malfatti

... il sapere è un bene che si moltiplica condividendolo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Articoli (poca download)
Up

Autoarchiviazione

Phoca Download

 

Green, smart, network: nuovi orizzonti per guardare oltre la crisi

IT: Un breve testo divulgativo sulle possibili strategie vincenti che le imprese, non solo del settore ICT possono utilizzare per superare la crisi. Il settore 'verde' (green) e il lavorare in rete sono due risorse fondamentali che però possono essere colte solo da organizzazioni 'smart' in grado di uscire dai recinti della paura dei concorrenti e aperte a contaminazioni e idee nuove

Sustainable management, land rights and traditional knowledge

the project "Formazione Istituzionale, Ricerca e Documentazione per lo Sviluppo Agroforestale Sostenibile delle Comunità Mapuche del Cile" (Institutional Training, Research and Documentation for the Development of Sustainable Agroforestry in Mapuche Communities November 2007 - July 2011) intent to build and integration between scientific research, sustainable development and peace building, giving support to Local Indigenous Organizations. One of the main tools of the project consisted of the audiovisual recordings of orals sources, and the ability to quote, exchange and verification of analysis using Transana, a software for qualitative analysis.

Activities: Ethobotany research, participant research and training of locals in recording and georeferencing of tangible and intangible cultural heritages, oral history, traditional and local knowledges. Creation of a GIS and an audio-visual archive.

DOI: 10.13140/RG.2.1.4433.3604
Conference: Native Minorities in Dominating Society: Practice of Applied Studies and Efficient Tools of Ethnic Policy,, At Kemerovo (RU), Volume: Native Minorities in dominating society: practice of applied studies and efficient tools of ethnic policy

Malfatti, Fabio 2013, Analisi Qualitativa Su Archivi Audiovisivi Digitalizzati; Il Software Transana

Malfatti, Fabio. “Analisi Qualitativa Su Archivi Audiovisivi Digitalizzati; Il Software Transana.”, in: “Fonti Orali,approcci e dialoghi tra antropologia e storia orale” Numero monografico a cura di Caruso, Fulvia, Lares, Anno LXXVIII, N. 1–2 - Gennaio-Agosto 2012 (dicembre 2013): 143–164

Questo articolo è stato scritto con l’intenzione di illustrare alcuni dei vantaggi nell’uso dei software per l’analisi qualitativa nell’analisi di registrazioni audio e video, di Transana in particolare, condividere alcuni suggerimenti e proporre le riflessioni su digitalizzazione e gestione di archivi digitali accumulate in vari anni di attività. (Il testo è stato consegnato nel 2007 ma pubblicato nel 2013)

The article was written with the intention to illustrate some of the advantages in the use of software for qualitative analysis on digital audio and video recordings, Transana in particular, and to share some tips and considerations on digitalization and management of digital archives accumulated over several years of fieldwork. (The article was written in 2007, but published only in 2013)

Malfatti, Fabio, Massimo, Squillacciotti, 2003, Relazione Finale sulla attività del progetto "Oriéntati - Orièntati";

Antropologia e orientamento profesisonale: Relazione del progetto "Oriéntati - Orièntati", strumenti e strategie di supporto alle attività di orientamento al lavoro indirizzate a giovani e disoccupati. Il progetto, realizzato tra il  1996 e il 2002, era focalizzato sull'integrazione tra strumenti e istituzioni: web 2.0, multimedia, istruzione scolastica, centri per l'Impiego e operatori. Finanziato dalla Provincia di Arezzo e realizzato in convenzione co l'Università di Siena.
Nella sperimentazione sono state integrate tecniche di orientamento narrativo, storia orale, strumenti per l'interpretazione della realtà, e stesura dei progetti di vita, con applicazioni multimediali interattive.
La versione originale è conservata sul Sito "Laboratorio di Arti e Linguaggi in Antropologia" del'Università di Siena, per download diretto : di "Malfatti, Fabio, Massimo, Squillacciotti, 2003, Relazione Finale sulla attività del sito "Oriéntati - Orièntati ";

Malfatti, Fabio 2012, Effetti "collaterali" del Monitoraggio: il ricercatore come comunicatore, in: F. Bracci (ed.), Emergenza Nord Africa: i percorsi di accoglienza diffusa - Analisi e monitoraggio del sistema, Pisa, Pisa University Press.

ESTRATTO: Malfatti, Fabio 2012, Effetti "collaterali" del Monitoraggio: il ricercatore come comunicatore, in: F. Bracci (ed.), Emergenza Nord Africa: i percorsi di accoglienza diffusa - Analisi e monitoraggio del sistema, Pisa, Pisa University Press.

http://servizi.regione.toscana.it/osservatoriosociale/

download: http://servizi.regione.toscana.it/stelback/moduli/repository/getfile_img1.php?id=22561

Lenzi Grillini, F., Malfatti F. et Al. 2012, Esperienze e prospettive della cooperazione decentrata senese

Rapporto finale della ricerca "Monitorare le difficoltà, valorizzare le buone pratiche" Il rapporto è disponibile anche in Cartaceo facendo richiesta a uff. Cooperazione Internazionale e Azioni per la Pace

Malfatti, Fabio, 2011c, Tecnologie digitali, rappresentazioni del territorio e ricerca etnoantropologica

Le attività di ricerca previste nel progetto Formazione istituzionale, ricerca e documentazione per lo sviluppo agroforestale sostenibile delle comunità mapuche dell’area di Coñaripe, Cile ci hanno consentito di affinare una metodologia di integrazione tra dati registrati in formato digitale (video, audio, fotografia, dati GPS), l’uso di software per l’analisi qualitativa di dati audiovisivi (Transana) e SIT (GIS), per realizzare una cartografia del territorio che rispettasse il punto di vista delle comunità mapuche coinvolte nel progetto, ma anche quello dei vari attori coinvolti (istituzioni, organizzazioni non governative, ricercatori). Ne è scaturita un’interessante ipotesi metodologica in fase di sperimentazione che integra dati etnografici, etnobotanici, remote sensing e rappresentazioni cartografiche digitali.

Malfatti, Fabio, 2011b, Sviluppo sostenibile, etnografia, GIS e fonti orali: la sfida dei saperi tradizionali

Abstract

Traditional knowledges can be a valuable resource for sustainable development, scientific research and land management. The article describes some of the experiences gained during the activities of the project: “Institutional training, research and documentation for the sustainable agroforestry development of the Mapuche communities of Chile”, focusing on the integration between methods of ethnography, like oral sources recording, qualitative analysis software like Transana, remote sensing and GIS. Trying to maintain a critical approach, are proposed some of the observations that emerged during the two years of work on the methodologies, the problems related to data and research outputs use and applications, and about the role of researchers in applied research projects.

Riassunto

I saperi tradizionali (traditional knowledges) possono essere una risorsa rilevante per lo sviluppo sostenibile, la ricerca scientifica e la gestione del territorio. L’articolo descrive alcune esperienze maturate durante le attività del progetto “Formazione Istituzionale, Ricerca e Documentazione per lo Sviluppo Agroforestale Sostenibile delle Comunità Mapuche del Cile”, focalizzandosi sulle sperimentazioni di integrazione tra strumenti metodologici tipici dell’etnografia, come la registrazione delle fonti orali, i software per l’analisi qualitativa (Transana), i dati provenienti da remote sensing e i GIS. Parallelamente, cercando di mantenere un approccio critico, vengono riproposte alcune delle riflessioni emerse durante i due anni di lavoro sugli strumenti, sui problemi legati all’uso dei dati raccolti e ai prodotti delle ricerche e più in generale sul ruolo dei ricercatori nei progetti di ricerca applicata.

Malfatti, Fabio, 2011a, Il software per l’analisi qualitativa Transana

Il software per l'analisi qualitativa Transana

Uno dei problemi della ricerca qualitativa è la gestione di grandi quantitativi di registrazioni audio e video che vengono prodotte durante il lavoro. L'uso di software per l'analisi qualitativa è di grande aiuto ed è indispensabile per la schedatura delle registrazioni, l'analisi, il confronto dei risultati tra ricercatori o per verificare l'interpretazione di un sintagma, ma uno degli ostacoli alla diffusione di questi software è costituito dal costo delle licenze. In questo articolo vengono descritte le principali funzioni, i punti di forti e alcuni limiti di Transana, un software per l'analisi qualitativa open source dal costo molto contenuto,

The software for the qualitative analysis Transana

One of the problems of qualitative research is the management of large quantities of audio and video recordings that are produced during the fieldwork. As the microscope in a laboratory, the use of a software for qualitative analysis is essential for in-depth analysis, the comparison of results between researchers, or simply to verify the interpretation of a phrase. One of the obstacles to the spread of this software is the high price of licenses. This article describe the main functions, include practical suggestion an some pros and cons of Transana, a open source and low cost qualitative analysis software.

Licenza Creative Commons
Il software per l’analisi qualitativa Transana di Fabio Malfatti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Visualizza # 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Powered by Phoca Download

Notizie flash

opendata: Immagini satellite Italia

#OpenData:

Una grande notizia: da qualche settimana "e-GEOS, la società costituita da Telespazio (80%) e dall’Agenzia Spaziale Italiana (20%) specializzata nei servizi di osservazione della Terra, rende da oggi di libera utilizzazione i dati della sua piattaforma RealVista1.0. Enti pubblici e aziende potranno usufruire di questa preziosa banca dati costituita da immagini telerilevate dell’intero territorio italiano con risoluzione di 50 centimetri."

Per chi ha bisogno di utilizzare delle immagini liveramente senza dover sottostare al Copyright di Google o altr iprovider qusta è una vera e propria liberaziojne.  Potremo pubblicare senza dover imazzire per capire se possiamo farlo o meno.

Per gli usi commerciali è un enorme valore: quando spendiamo per acquisire immagini satelltari?

http://www.realvista.it/website/Joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=1:realvista1-0-da-oggi-diventa-open-realvista-it&catid=8&Itemid=101

Dettagli e apporfondimenti su e-GEOS  e immagini telerilevate Italia: http://blog.spaziogis.it/2014/03/03/un-post-di-50-centimentri/