Fabio Malfatti

... il sapere è un bene che si moltiplica condividendolo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Scheda progetto

E-mail Stampa PDF

FORMAZIONE ISTITUZIONALE, RICERCA E DOCUMENTAZIONE PER LO SVILUPPO AGRO-FORESTALE SOSTENIBILE DELLE COMUNITÀ MAPUCHE, CILE

Direzione: Centro Studi Americanistici “Circolo Amerindiano”

Direzione Scientifica: Centro Interdipartimentale Studi sull’America Indigena Università di Siena (CISAI)

Partner locale: Autorità Tradizionali delle comunità coinvolte (Consejo Consultivo de los Lonko y werken)

Sito del progetto: http://sites.google.com/a/unisi.it/mapuche/

Durata : 5 Novembre 2007 – 5 novembre 2009 (24 mesi)

Localizzazione geografica: Cile, Coñaripe, Comune de Panguipulli, Provincia de Valdivia, XV Región de los Rios. Bacino del Lago Calafquen e confinante con il “Parque Nacional Villarrica-PNV”

Finanziamenti: Istituto Italo Latino Americano (IILA) su fondi del Ministero degli Affari Esteri (MAE)

Comunità coinvolte: Traitraico (Juan Caripan), Kurrumawidza (Carlos Antimilla), Pucurra (Juan Chañapi)

Obiettivo generale del progetto: Aumentare la capacità delle comunità Mapuche e del delle organizzazioni locali nella gestione ambientale partecipata e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che culturale, per arrivare alla formulazione dei piani di gestione locale e alla stipula degli accordi con CONAF.

Per promuovere una gestione armonica delle risorse del territorio attraverso la partecipazione attiva delle comunità rurali dell’area del Comune de Panguipulli (Sector de Coñaripe, XV Región de los Rios, Chile) ai processi di valorizzazione dell’economia rurale, del patrimonio ambientale e culturale ed alla predisposizione di uno sfruttamento eco-sostenibile delle risorse agro-forestali dell’area e alla offerta turistica, è essenziale fornire gli strumenti affinché queste comunità possano partecipare al processo.

Strumenti: Centro di Documentazione (banca dei saperi)
Formazione: in produzione audiovisiva e multimediale (Gruppo Comunicazione sociale); gestione risorse naturali e culturali; georeferenziazione e cartografia GIS
Recupero e diffusione pratiche tradizionali
Appoggio per riunioni comunitarie, intercomunitarie e negoziazioni con Enti
Elaborazione comunitaria di strategie di gestione del territorio e portafoglio progetti

Documenti:

Testo del progetto

Link primo articolo dettagliato con storia progetto.

Per informazioni:

CENTRO INTERDIPARTIMENTALE STUDI SULL’AMERICA INDIGENA

Direttore scientifico: Luciano Giannelli e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
uff.: (+39) 0577 232578   fax: (+39) 0577-232546

Coordinatore: Fabio Malfatti e-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
cell. Ita +39 389 3224662  cell Chile: +56 9 84452031
msn:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (non inviare e-mail a questo indirizzo)

CENTRO STUDI AMERICANISTICI “CIRCOLO AMERINDIANO”

Via Guardabassi n. 10  06123 Perugia  C.P. 249 ITALIA

Tel./fax (+39) 075 5720716  http://www.amerindiano.org e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Direttore di progetto:Claudia Avitabile e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
cell.: (+39) 347 4061314 Skype: claudiaavitabile

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Notizie flash

opendata: Immagini satellite Italia

#OpenData:

Una grande notizia: da qualche settimana "e-GEOS, la società costituita da Telespazio (80%) e dall’Agenzia Spaziale Italiana (20%) specializzata nei servizi di osservazione della Terra, rende da oggi di libera utilizzazione i dati della sua piattaforma RealVista1.0. Enti pubblici e aziende potranno usufruire di questa preziosa banca dati costituita da immagini telerilevate dell’intero territorio italiano con risoluzione di 50 centimetri."

Per chi ha bisogno di utilizzare delle immagini liveramente senza dover sottostare al Copyright di Google o altr iprovider qusta è una vera e propria liberaziojne.  Potremo pubblicare senza dover imazzire per capire se possiamo farlo o meno.

Per gli usi commerciali è un enorme valore: quando spendiamo per acquisire immagini satelltari?

http://www.realvista.it/website/Joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=1:realvista1-0-da-oggi-diventa-open-realvista-it&catid=8&Itemid=101

Dettagli e apporfondimenti su e-GEOS  e immagini telerilevate Italia: http://blog.spaziogis.it/2014/03/03/un-post-di-50-centimentri/