Fabio Malfatti

... il sapere è un bene che si moltiplica condividendolo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Terminato il primo documentario area di Quinquen - Cile

E-mail Stampa PDF

PEWEN, Mongen Taiñ Pu CHE - La Vida de Nuestra Gente (Sinopsis) from ADKIMVN Comunicaciones on Vimeo.

Il video è stato prodotto in collaborazione con il progetto Formazione Istituzionale, Ricerca e Documentazione per lo Sviluppo Agroforestale Sostenibile delle Comunità Mapuche del Cile"

Questo documentario è stato realizzato dal Lof  Kmkeñ (comunidad Quinquen) come risultato di un processo di formazione in Comunicazione e realizzazione audiovisiva realizzato dalla comunità con l'appoggio di professionisti e di Istituzioni.

Il documentario esplora il significato che ha per il popolo Mapuche Pewenche, l'esistenza del Pewen - antico albero noto come Araucaria - nel suo sviluppo culturale, come popolo e soprattutto nella loro vita quotidiana.

Questa opera audiovisiva evidenzia il percorso di difesa che ha dovuto intraprendere il Lof di Kmkeñ a causa dello sfruttamento predatorio ed indiscriminato del Pewen da parte aziende forestali realizzato sino alla fine degli anni '80.

Il video è stato realizzato nel quadro del progetto 'Formando a jóvenes Mapuche del Lof Kmkeñ en Comunicación Audiovisual para la Promoción Cultural asociada al Conocimiento Tradicional Mapuche/Pewenche’ realizzato dalla stessa comunità di Kmkeñ cin il finanziamento del 'Fondo Regional de Cultura del Gobierno Regional de La Araucanía' apporvato dal consiglio regionale (CORE) nel 2OO9.

Il lavoro è stato possibile anche grazie alla collaborazione di: Observatorio Ciudadano- Temuco, WWF Chile, Centro Studi Americanistici ‘Circolo Amerindiano’-CSA-CA, Centro Interdipartimentale di Studi sull'America Indigena -Università di Siena (CISAI), Ilustre Municipalidad de Lonquimay e ADKIMVN Comunicaciones.

Divulgazione del documentario PEWEN, Mongen Taiñ Pu CHE

La divulgazione è iniziata con una anteprima realizzata nella scuola della stesa comunità di Kmkeñ, per poi realizzare una proiezione nella Casa de la Cultura della città di Lonquimay.

A seguito di queste anteprime, la comunità è stata invitata a presntare il documentario al V Encuentro de Ciudades y Territorios Justos y Sustentables; Nella stessa giornata è stato costituito il Comité Intercomunal a seguito della recente dichiaraizone di ampliamento della Reserva de la Biósfera Araucarias dell'UNESCO.

Dopo ogni presentazione è stato realizzato un 'Nvtram' (forma tradizionale Mapuche di incontro per scambio di opinioni, letteralmente 'conversazione' i vari tipi di incontri hanno nomi differenti a seconda di chi partecipa e delle tematiche) durante il quale i partecipanti hanno potuto confrontarsi sia sul processo comunicativo che sui temi affrontati nel documentario.

Il documentario PEWEN, Mongen Taiñ Pu CHE’ verrà presto presentato a Temuco, la capitale della Araucania.

Documentario: PEWEN, Mongen Taiñ Pu CHE

Realizzazione e produzione : Kmkeñ Lof-Comunidad Quinquen, Equipo de Comunicación: Horacio Meliñir, Pilar Smith, Moises Meliñir, Sergio Smith, Daniel Meliñir, Julio Meliu, Ximena Meliñir, Ricardo Meliñir.

Formazione e assistenza: Gerardo Berrocal S.

Supervisione tradizionale: Ricardo Meliñir, Lonko Kmkeñ Lof

Supporto tecnico: Paulina Torres

Logistica e trasporti: Joaquín Meliñir, Luis Franco

Musiche: Conjunto Aflaiai (tema: Pewenche Kultxugtun)

Postproduzione: Gerardo Berrocal S., Horacio Meliñir Huaiquillan.

Grafica: Marcos Zanetti, Francisco Santana.

Traduzioni Mapundugun - Spagnolo (sottotitoli):  Horacio Meliñir Huaiquillan.

Fonti: http://www.laopinon.cl/admin/render/noticia/25596

http://www.mapuexpress.net/?act=publications&id=4390

You have no rights to post comments

Notizie flash

opendata: Immagini satellite Italia

#OpenData:

Una grande notizia: da qualche settimana "e-GEOS, la società costituita da Telespazio (80%) e dall’Agenzia Spaziale Italiana (20%) specializzata nei servizi di osservazione della Terra, rende da oggi di libera utilizzazione i dati della sua piattaforma RealVista1.0. Enti pubblici e aziende potranno usufruire di questa preziosa banca dati costituita da immagini telerilevate dell’intero territorio italiano con risoluzione di 50 centimetri."

Per chi ha bisogno di utilizzare delle immagini liveramente senza dover sottostare al Copyright di Google o altr iprovider qusta è una vera e propria liberaziojne.  Potremo pubblicare senza dover imazzire per capire se possiamo farlo o meno.

Per gli usi commerciali è un enorme valore: quando spendiamo per acquisire immagini satelltari?

http://www.realvista.it/website/Joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=1:realvista1-0-da-oggi-diventa-open-realvista-it&catid=8&Itemid=101

Dettagli e apporfondimenti su e-GEOS  e immagini telerilevate Italia: http://blog.spaziogis.it/2014/03/03/un-post-di-50-centimentri/